Lavoratori
La sorveglianza sanitaria rappresenta una delle misure generali di tutela per la salvaguardia
della salute dei lavoratori esposti a rischi professionali che potrebbero determinare
l’insorgenza di effetti dannosi.
La compilazione della Scheda di collocazione lavorativa consente al Medico Competente di conoscere l’eventuale esposizione a fattori di rischio per la salute e attivare il protocollo di accertamenti sanitari previsti dalla Normativa vigente.

La sorveglianza sanitaria è effettuata dal   Medico Competente e consiste nella compilazione
della Cartella Sanitaria e di Rischio, nell’ambito della visita medica, anche a seguito
dell’effettuazione di esami strumentali o visite specialistiche.
Ogni accertamento clinico infatti termina con l’emissione di un giudizio di idoneità specifica
alla mansione.

Il lavoratore, avverso al giudizio di   NON idoneità può, entro 30 giorni, ricorrere all’Organo
di vigilanza competente per territorio.


Qui di seguito troverete gli indirizzi relativi agli Organi di Vigilanza competenti per i campus del Politecnico:

  • Per i CAMPUS Leonardo – MANCINELLI
    Distretto 3 – Zona 2/3 – U.O. Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro
    via Canzio 18, tel 02 8578 8342, orario 9.00 – 12.00
  • Per i CAMPUS BOVISA – DURANDO
    Distretto 2 – Zona 8/9 – U.O. Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro
    P.le Accursio 7, tel 02 8578 8603, orario 9.00 – 12.00

Studenti equiparati ai lavoratori
La sorveglianza sanitaria rappresenta una delle misure generali di tutela per la salvaguardia
della salute dei lavoratori esposti a rischi professionali che potrebbero determinare
l’insorgenza di effetti dannosi.
Ai sensi degli art. 2 e 4 del D. Lgs 81/2008 ai lavoratori sono equiparati gli allievi degli istituti di istruzione ed universitari , i partecipanti ai corsi di formazione professionale, nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi in cui l’allievo sia effettivamente applicato alle strumentazioni o ai laboratori in questione.